SEI IN > VIVERE MONZA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Convivialità Festival, a Monza la prima edizione dell'evento che promuove una cultura della convivenza delle differenze

5' di lettura
20

Sport, vino e birra per una due giorni dedicata alla convivialità: in arrivo sabato 20 e domenica 21 aprile allo Spazio Rosmini di Monza (via Rosmini, 72) la prima edizione del festival che si propone di promuovere e di diffondere la cultura della convivenza delle differenze.

Cosa succederà

Durante la due giorni di Convivialità Festival (sabato 20 aprile dalle 12 a mezzanotte e domenica 21 aprile dalle 9 alle 19) sarà possibile partecipare a eventi e tornei di sport integrato, assistendo alle attività che ormai numerose realtà svolgono quotidianamente nell’ambito dell’inclusione sportiva. Dallo sport, che è inclusione, socialità e divertimento, il passo alla convivialità è breve, soprattutto quando ci sono di mezzo ci sono cooperative sociali che producono o accompagnano alla produzione di birra, vino e altri prodotti artigianali del territorio: sarà possibile incontrare mastri birrai e produttori di vino, assaggiare diverse proposte e partecipare a degustazioni guidate.

Da chi è organizzato

Il festival è organizzato dalla cooperativa Novo Millennio del Consorzio Farsi Prossimo, insieme alla Rete TikiTaka e Immaginabili Ri.Sorsi, nell’ambito del progetto Prossimo Sport reso possibile grazie a un finanziamento della Rete RIUSE. RIUSE è la rete che gestisce la raccolta, il recupero e la vendita degli abiti usati conferiti nei cassonetti gialli targati Caritas. Partecipa anche la Fondazione della Comunità di Monza e Brianza, che da anni sostiene e affianca le attività promosse da TikiTkaka nel territorio della provincia per favorire l’inclusione sociale delle persone con disabilità e dei più fragili. Il festival gode del patrocinio del Comune di Monza.

Il progetto

Sono impegnate in Prossimo Sport due cooperative del Consorzio Farsi Prossimo: la Novo Millennio di Monza e la Filo di Arianna di Milano. Tra gli obiettivi del progetto, rivolto principalmente a utenti con fragilità, la promozione di attività e di intere giornate sportive, inclusive e integrate, che possano favorire lo svago, la socializzazione e il riscatto sociale. Prevista dal progetto anche l’attivazione del Gruppo Prossimo Sport del Consorzio, costituito da educatori, terapisti e tecnici e finalizzato allo scambio di buone pratiche sullo sport come strumento di benessere e inclusione, coinvolgimento dei cittadini ed esperienze di scambio con il volontariato giovanile, le istituzioni scolastiche e le aziende.

«Pensiamo che il Convivialità Festival possa aiutarci ancora di più a comprendere e far comprendere a tutte e tutti il significato dell’espressione welfare generativo. Questo concetto implica la connessione tra singoli individui, famiglie, cooperative e associazioni, lavorando insieme a partire dall’ascolto diretto degli interessati. L’obiettivo è influenzare in modo creativo, partecipativo e costruttivo le politiche sociali, anche attraverso momenti ludico-sportivi, ricreativi e culturali. Ma con questo festival andiamo oltre: connettiamo reti formali e informali. E lo facciamo grazie allo stimolo fornito dal Consorzio Farsi Prossimo, in particolare dalla Rete RIUSE, grazie alla quale abbiamo avuto l’opportunità di realizzare il progetto Prossimo Sport attraverso un finanziamento da loro reso disponibile. Questo progetto mette in connessione competenze, esperienze, progettazioni e realtà di vari territori, che spaziano dal milanese al varesotto. L’evento del festival rappresenta il primo momento di sport consortile, coinvolgendo la cooperativa Novo Millennio e la Rete TikiTaka attraverso il suo tavolo tematico “Tutti in Campo e non solo”», commentano Giovanni Vergani (cooperativa Novo Millennio e coordinatore della Rete TikiTaka) e Matteo Lenelli (cooperativa Novo Millennio e Una via per la città Monza della Rete TikiTaka).

Il programma

Le sezioni del Festival: “Tutti in campo”

Tre squadre costituite da giovani ospiti di comunità per minori non accompagnati (di cui una della Novo Millennio e una di Farsi Prossimo), i Boca Boys del Filo d’Arianna, una squadra della cooperativa San Luigi di Varese e alcune altre formazioni rappresentative del campionato integrato della Rete TikiTaka sono pronte a sfidarsi in tornei di calcio integrato. Spazio poi alle bocce, con una tappa del campionato “Amabilmente Sbocciati” e del Campionato italiano atleti Dir (Disabilità intellettivo relazionali) e a dimostrazioni di pallavolo e di rugby integrati.

Le sezioni del Festival: “Tutti in bici”

In programma alle 18.30 di sabato 20 aprile la proiezione del docufilm, “Da Bologna a Roma”, prodotto dalla Orso Rosso Film e da L’archè Comunità l’Arcobaleno di Bologna e dedicato al gruppo di ciclisti con disabilità che nell’ottobre 2022 ha pedalato per oltre trecento chilometri fino a raggiungere la capitale. Ritrovo alle 9 di domenica 21 aprile in piazza San Paolo, a Monza, per la biciclettata inclusiva organizzata da Fiab Monza in Bici a cui parteciperà anche L’Archè Comunità l’Arcobaleno di Bologna, che offrirà la possibilità di provare tandem e biciclette ideati per persone con disabilità. La biciclettata si concluderà allo Spazio Rosmini.

Le sezioni del Festival: “Calici e boccali”

Parteciperanno al Festival Alma Birrificio (Monza), Pintalpina Birrificio Artigianale Sociale (Chiuro, provincia di Sondrio), Birrificio Sociale Bàgolo (Monteforte d’Alpone, provincia di Verona), La Differenza Social Pub e Differenza Social Beer (Inzago, provincia di Milano). Quanto ai calici, sarà possibile assaggiare i prodotti della cooperativa sociale Il Gabbiano (Sondrio), di Cantina Menti - Cooperativa Solidarietà Sociale Piano Infinito onlus (Montecchio Maggiore, Vicenza), di Prime Alture Società Agricola (Casteggio, Pavia) e di Terra Fertile cooperativa sociale (Vittorio Veneto, Treviso). In programma degustazioni guidate: info e dettagli qui, per partecipare alle degustazioni è necessaria la prenotazione a convivialita@novomillennio.it.

Le sezioni del Festival: “Voce ai protagonisti”

Sabato 20 dalle 15.30 alle 16.45 tavola rotonda aperta a tutte e tutti per confrontarsi, ragionare ed emozionarsi con le testimonianze dei protagonisti che fanno dello sport e del lavoro un’occasione educativa, di convivialità e di riscatto sociale, lavorativo e di convivenza delle differenze.

Sabato sera dalle 19.30 dj set Rudies on Barrio (funk, soul, rotts reggae, rocksteady, rap). Durante tutta la giornata di domenica 21 stand e animazione con giochi di legno dell'associazione Il Tarlo per #iogiocopulito nell'ambito del progetto di contrasto al gioco d'azzardo “Mind the gap progress” in collaborazione con ATS Brianza. A cura di CSV Monza Lecco Sondrio, Spazio Giovani Impresa Sociale e Cooperativa Atipica.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-04-2024 alle 22:30 sul giornale del 13 aprile 2024 - 20 letture






qrcode