SEI IN > VIVERE MONZA > CRONACA
articolo

Maxi sequestro di circa 138mila articoli per Halloween, luminarie a led, accessori di bigiotteria e fitness e altri prodotti non conformi agli standard di sicurezza

2' di lettura
56

Militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Monza, a seguito di una mirata intensificazione del controllo economico del territorio – in vista dell’approssimarsi della celebrazione della All Hallows’ Eve – ai fini del contrasto all’importazione ed alla vendita di beni non conformi agli standard di sicurezza imposti dalla normativa nazionale e dell’Unione Europea, hanno individuato e sequestrato circa 138.000 prodotti non sicuri.

L’attività è stata sviluppata dai Finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Monza e del Gruppo di Monza che, in attuazione del dispositivo operativo provinciale di contrasto alla contraffazione e all’abusivismo commerciale organizzato, hanno eseguito controlli presso operatori commerciali di Lissone e Bellusco, rinvenendo stoccati nei magazzini migliaia di giocattoli, maschere e costumi di Halloween, risultati, in esito all’esame anche documentale effettuato sul posto, privi della marchiatura “CE”, mancanti delle indicazioni in ordine ai dati relativi all’importatore/distributore, al luogo di produzione, al contenuto di materiali o sostanze pericolose e relative modalità di smaltimento.

Nei medesimi magazzini le Fiamme Gialle hanno altresì rinvenuto ulteriori decine di migliaia di prodotti - luminarie a led, addobbi di Natale, accessori di bigiotteria, attrezzi fitness, materiali di cancelleria -altrettanto privi della certificazione “CE”, delle previste indicazioni merceologiche e al consumatore obbligatorie, ovvero non conformi al Codice del Consumo, e oltre 7.000 articoli da fumo illecitamente posti in commercio per violazione della normativa sui generi di monopolio.

Accertata la detenzione per l’immissione sul mercato, le decine di migliaia di prodotti commercializzati sono state immediatamente sottoposte a sequestro in via amministrativa e i legali rappresentanti delle due società sono stati segnalati alla Camera di Commercio di Milano-Monza-Lodi per l’applicazione di sanzioni amministrative di cospicua entità.

L’importante stock di giocattoli, maschere e costumi tra i più gettonati ad essere utilizzati in occasione della notte di Ognissanti, laddove immesso sul mercato del consumo avrebbe costituito un concreto pericolo per la salute e l’incolumità dei cittadini, soprattutto fanciulli, anche in considerazione della sua natura e per l’utilizzo a stretto contatto con la persona.

L’azione di servizio rientra nell’ormai ampio e consolidato piano di contrasto alla diffusione di prodotti non conformi agli standard di sicurezza, a testimonianza dell’impegno quotidianamente profuso dai Reparti del Corpo al fine di contribuire a garantire una protezione efficace dei consumatori e un mercato competitivo ove gli operatori economici onesti possano beneficiare di condizioni eque di concorrenza.





Questo è un articolo pubblicato il 31-10-2022 alle 09:59 sul giornale del 02 novembre 2022 - 56 letture






qrcode